Le belle statuine – Pierferdinando Casini

È su tutti i giornali lo scontro in atto tra Pierferdinando Casini e Gianfranco Fini. Il leader dell’Udc ha liquidato, prima in una serafica intervista al Tg1, quindi con un lapidario messaggio su Twitter, l’alleanza con il presidente della Camera e con Francesco Rutelli.
Che Casini punti ad un’aggregazione che possa attrarre anche chi non subisce il fascino dello scudocrociato è noto da qualche settimana. Che voglia coinvolgere in un nuovo soggetto anche Fli e Api anche.

Come si è arrivati all’aspro diverbio fra i leader centristi raccontato in questi giorni dalla stampa?
Semplice. All’indomani delle amministrative Casini ha guardato il riepilogo numerico della propria coalizione. Accorgendosi, ex post, che i terzopolisti si sono presentati in ordine sparso in molte più realtà di quelle che li hanno visti marciare a ranghi serrati. E, per di più, indipendentemente dalle molteplici alchimie coalizionali con le quali sono andati al voto, le uniche percentuali degne di nota sono state raccolte dall’Udc.

Continua su Tempi.

About these ads


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 7.681 follower