L’inerzia triste del diritto allo studio

È di 96 milioni il fondo che finanzia le borse di studio nel 2010 per gli universitari e nel 2011 calerà a 70 milioni. I posti letto a disposizione non arrivano a 41 mila su 1,8 milioni di studenti. In Francia e Germania, che hanno una popolazione studentesca comparabile, si spende più di tre volte tanto e ci sono cinque volte più posti letto. Con questi numeri il diritto allo studio è destinato a scomparire presto. Nel disinteresse quasi generale.

About these ads

One Comment on “L’inerzia triste del diritto allo studio”

  1. [...] Fonte Articolo: L’inerzia triste del diritto allo studio [...]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 8.067 follower